BILANCIA

Themis, the Greek god of justice
23 settembre, 22 ottobre – creativo, aria, maschile – equinozio d’autunno

Dopo che l’esplosione dell’energia vitale (ariete) si è stabilizzata ed ha preso la sua forma creando l’Uomo(toro); dopo che questi ha imparato a conoscere l’ambiente circostante (gemelli) e si è legato emotivamente ad altri suoi pari (cancro), ha iniziato a manifestare la propria creatività (leone) utilizzando i mezzi a sua disposizione (vergine), è giunto ora il momento di entrare in relazione con altre persone che non fanno parte della famiglia, si è pronti ad entrare in società. La bilancia, appunto, segno della relazione per eccellenza. Il suo obiettivo è costruire un nuovo ambiente, più allargato, associandosi a persone diverse da lei. Lo fa ricercando l’equilibrio e l’armonia, pertanto ascolta molto e cerca di comprendere qual è la soluzione migliore per vivere tutti in pace. E’ il segno della giustizia e chi nasce sotto la sua influenza, assume la maschera del “giusto”. Essendo poi un segno d’aria, il secondo che s’incontra nello zodiaco dopo i gemelli, utilizza il distacco emotivo per non farsi influenzare sulle decisioni da prendere. Motivo per il quale è definito un segno freddo e rigido. È associata alle leggi, ai regolamenti, a tutto ciò che consente di realizzare equilibrio e la serenità. Non a caso, l’associazione che si fa con la filosofia buddista, dimostra come questo segno si comporti in modo pacifico. L’”altro” è tenuto in forte considerazione, proprio perché permette di allargare e aumentare la qualità di una convivenza sociale, senza conflitti. Lo stesso Gandhi è nato sotto questo segno e, per chi conosce la sua storia, sa benissimo come ha non-reagito, agli attacchi del potere contro le sue idee. La ricerca dell’armonia in tutte le cose, la rendono un segno elegante, sia nel vestirsi, nel comportamento, e molto educato quando si trova in mezzo alla gente. Tuttavia ha l’abitudine di riprendere tutti quelli che non rientrano in un comportamento socialmente corretto. Fa notare a chi è volgare la sua maleducazione ed evita queste persone come la peste. Non è nella sua natura combattere, quello è compito dell’ariete, suo segno opposto. Salvo che non ci siano nell’oroscopo personale aspetti forti che lo fanno un combattente, la bilancia rifugge ogni forma di violenza. Una persona che nasce sotto questo segno ha una buona comunicazione, ma non come quella dei gemelli: la sua è molto più elegante. Ha un grande senso dell’equilibrio, la comunicazione deve avere un suo stile, elegante, senza mai alzare i toni; per questo è rappresentata dal simbolo della bilancia, strumento che esprime perfettamente questa sua qualità. Tuttavia per raggiungere l’obiettivo, sviluppa una grande tensione interna. Chi dice che la bilancia è un segno tranquillo, sbaglia. Non significa che sia un guerrafondaio, ma questa sua tensione interna rappresenta il continuo lavorio psicologico attraverso il quale ottiene l’equilibrio. Immaginate un equilibrista che cammina su di una corda sospesa nel vuoto. Per mantenere l’equilibrio e non cadere, compie degli sforzi sovrumani muovendosi con forza da una parte all’altra. Così facendo, produce forze tra loro opposte e come risultante ottiene proprio la stabilità. Nella vita reale, lo fa cercando l’ascolto delle ragioni altrui. Cerca un punto di contatto che possa andare bene per entrambi. Purtroppo, come già ho evidenziato sopra, ha l’abitudine di tenere separate le emozioni e, soprattutto le passioni, dalle relazioni, per timore che queste possano rovinarle. La relazione affettiva, a differenza della storia d’amore, più vicina alla storia adolescenziale, è quel rapporto tra due persone che deve durare nel tempo ed è il risultato di tanti compromessi che si raggiungono solamente contemperando gli interessi di entrambe le parti.

Chi appartiene a questo segno, oltre ad avere una spiccata attitudine all’eleganza, al bello e all’armonia, è anche un ottimo artista. Ama il teatro, la pittura, tutto ciò che si può definire arte.

Il suo pianeta governatore è venere, lo stesso pianeta che governa il toro. In questo caso, non riguarda il piacere e il benessere materiale e fisico, bensì la bellezza in generale; la bellezza come sintesi armoniosa tra i colori, le forme e le parole. Può utilizzare anche cose in contrasto tra loro, ma ha la capacità di renderle armonicamente inserite nel contesto. E’ un ottimo oratore e ascoltatore. Venere la rende capace di esprimere con eleganti forme dialettiche, ogni frase pronunciata. Sono ottimi avvocati, sia per la conoscenza delle leggi, sia perché sanno costruire oratorie chiare ed efficaci.

Lo scopo di vita della persona che nasce sotto questo segno, è il calmarsi, raggiungere la serenità interiore. La tranquillità deve essere conquistata attraverso l’azione della volontà sulla struttura della consapevolezza. Purtroppo deve esserci da parte sua, un’incessante opera dell’uso della volontà sulle sue reazioni le quali, almeno per la prima parte della vita, potrebbero anche essere estreme e pericolose.

Se rifugge il suo compito di vita, cade nel pericolo più grande che la bilancia possa incontrare: quello dell’indecisione. Poiché nessun percorso è corretto, la bilancia potrebbe bloccarsi di fronte ad ogni decisione importante da prendere. La lezione finale da imparare è di comprendere che senza impegnarsi, senza metterci la volontà, la vita non è che una lunga attesa. Non è possibile tenere aperte varie opzioni per sempre. Tuttavia la bilancia potrebbe farlo, e in quel comportamento incontrare la sua ombra.