Giove in bilancia – arriva l’anno della coerenza

 

Estratto dal mio libro “L’Anno della coerenza: previsioni astrologiche 2017”:

 

“Giove in bilancia – arriva l’anno della coerenza

Con l’ingresso di giove nel segno della bilancia, siamo sotto la guida di venere. Un’energia totalmente differente perché invece di separare come fa mercurio, venere preferisce unire. Lei prende due parti distinte e le unisce, formando una terza realtà con un maggior valore spirituale; ragione per cui “Il tutto diventa più della somma delle sue singole parti”. Venere si esprime attraverso il principio della legge di attrazione, in altre parole utilizza il campo magnetico, al contrario di mercurio che utilizza il campo elettrico “+” e “-“, “on” “of”. Ognuno di noi per quasi tutto il 2017, si dovrà aspettare cambiamenti importanti com’è accaduto anche negli ultimi due anni con la differenza tuttavia, che non seguiremo un percorso distruttivo ma avremo un atteggiamento costruttivo. Se per gran parte del 2016 abbiamo consapevolmente o no allontanato cose, persone, pensieri, lavori che non ci servivano e piacevano più, ora andremo alla ricerca di quello in sintonia con noi e la nostra natura. Così, le coppie che si andranno formando nel 2017 sono destinate a durare nel tempo; le collaborazioni e le società hanno una prospettiva di vita molto lunga. Tutto è dovuto al fatto che l’energia della bilancia, alla quale siamo tutti esposti, è un’energia di relazione, di collaborazione e cooperazione. Con giove in questo segno, le caratteristiche della bilancia sono accentuate, aumentate, amplificate e ognuno di noi, ne trarrà un personale beneficio. Dicevo, la bilancia unisce, cerca di fare dialogare gli opposti, di prendere due situazioni individuali, le mette insieme, addolcisce gli aspetti conflittuali, armonizza le differenze, senza annullare però le due parti che continuano a essere presenti con la loro individualità; solo che, invece di contrastarsi e di competere, iniziano a collaborare, portando così un vantaggio ad entrambi. Significa che nel 2017 supereremo la divisione tra mente e cuore, tra la parte sinistra e destra del cervello. Finora, salvo eccezioni, difficilmente abbiamo seguito il cuore e anche se crediamo di averlo fatto, spesso le nostre decisioni sono state frutto di reazioni a qualcosa o qualcuno. Essere coerente significa ascoltare la propria vera natura, quella parte di noi che è stata per tantissimo tempo nascosta in soffitta perché ritenuta discordante con ciò che la famiglia, ma anche la società, passando per la cultura religiosa, ci ha imposto con l’educazione. La mente dice: “Fai questo che ti conviene, relazionati con quest’altro che è meglio, innamorati di lei o di lui perché piace alla famiglia” ecc… ma il cuore, ferito e irrigidito, sperava in ben altro. Oltre ad essere la sede della nostra anima, il cuore è la casa del nostro personale talento, della nostra vocazione: quella cosa che quando la fai la continueresti a fare per ore senza stancarti mai anzi! che ti ricarica energeticamente invece di esaurirti. E’ tutto ciò che ti fa perdere il senso del tempo nel momento in cui la stai facendo, a differenza del lavoro che realmente si svolge e che, purtroppo, ti esaurisce l’energia senza ricaricarti. Nel primo caso siamo presenti nel cuore, in coerenza con ciò che esso vuole. Nel secondo siamo nella mente e con ciò che lei ritiene conveniente per se. Per la mente è giunto il momento di andare sotto il controllo del cuore, o meglio, finalmente ritorna a svolgere il suo compito originario essere lo strumento del cuore. La mente è lo strumento attraverso il quale raggiungiamo, utilizziamo e manifestiamo il talento. C’era una pubblicità qualche tempo fa che recitava “la potenza è nulla senza il controllo”; io la modificherei in “il talento è nullo senza il controllo”. Non basta avere un talento, per esprimerlo al massimo delle sue potenzialità è necessario avere uno strumento adatto, un mezzo per realizzarlo, per viverlo e utilizzarlo nella vita reale nel miglior modo possibile e questo, è il compito della mente. Il 2017 ci chiede di costruire la vita su nuovi valori, non più di convenienza, bensì di coerenza con ciò che siamo. Diventare l’Essere per cui abbiamo scelto di nascere, soggetti unici e spiritualmente evoluti, che vivono la loro esperienza dentro una dimensione materiale. Questo significa che durante l’anno, tanti di noi troveranno la relazione giusta, il lavoro giusto, le amicizie giuste. Attireremo tutto in coerenza con ciò che siamo e non ci sarà più permesso avere un comportamento dissonante rispetto all’intento spirituale che ci muove. Le menzogne non sono più ammesse, ogni segreto è svelato, ogni sotterfugio annientato. Basta osservare cosa sta accadendo nel mondo che ci circonda: la gente ha smesso di leggere i giornali o di credere alle informazioni dei mass media. Ognuno sa qual è la verità, la percepisce, la “sente” dentro e si comporta di conseguenza. Abbiamo iniziato a credere a qualcosa di diverso, osservando la realtà con occhi critici, alla ricerca di cosa c’è dietro ciò che ci circonda, quale disegno umano e divino ci sta condizionando. Inizieremo a sentirci come Truman nel film “The Truman Show” quando, ad un certo punto, percepisce che la vita che sta vivendo non è vera, ma falsa e incoerente con le sue sensazioni. Nel periodo attuale, l’esprimere il meglio di se, permette al pianeta terra di fare il salto dimensionale che l’umanità sta attendendo da tanto tempo. La terra dal canto suo ha già iniziato, aumentato la vibrazione del pianeta e noi dobbiamo allinearci con essa. Non è più tempo di dividerci sulle questioni che riguardano il benessere dell’Uomo, inizia invece il tempo dell’unione, della collaborazione, togliendo i panni dei competitori e vestendoci in coloro che hanno le capacità per contribuire al miglioramento della condizione del pianeta e della sua vita sociale. Essere coerenti è l’unica strada per sopravvivere, altrimenti l’epilogo non potrà che essere la nostra estinzione.”

Akash

1 pensiero su “Giove in bilancia – arriva l’anno della coerenza

I commenti sono chiusi.