GIOVE RETROGRADO E IL GIOCO DEGLI SPECCHI

Mercurio continua il suo transito nel segno dell’acquario, formando un trigono d’aria con giove in bilancia. Se consideriamo che il movimento di giove è in retrogradazione, possiamo riscontrare una difficoltà di comunicazione all’interno delle relazioni, in ogni forma di rapporto. Situazione marcata dalla configurazione di sestile che marte e venere in ariete, formano con mercurio e che spinge ognuno di noi a manifestare la sua aggressività. Pertanto, attenzione alle parole, agli scontri, anche perché non possiamo mai sapere chi abbiamo di fronte e quale reazione potrebbe suscitare un nostro attacco. Ora, non è questa l’intenzione del cielo; le stelle non chiedono di metterci l’uno contro l’altro. Semmai il contrario. Grazie a saturno in sagittario, abbiamo l’opportunità di iniziare a comprendere il punto di vista altrui, calarci nei suoi panni e scoprire così l’identificazione che abbiamo con una sua tematica e che riguarda anche noi. Ciò che disturba in chi ci sta di fronte, è un qualcosa che portiamo dentro e che non vogliamo vedere. Se un atteggiamento suscita in noi una reazione aggressiva, vuol dire che ci stiamo identificando in quell’esperienza, perché in fondo ci riguarda. L’altro è uno specchio che rimanda la nostra immagine interiore. Noi attiriamo solo le situazioni in risonanza con il nostro “sentire”, conscio ed inconscio. Nel primo caso siamo nell’ammirazione e nell’esperienza positiva, mentre nel secondo siamo nel giudizio critico e a volte aggressivo. Nel momento in cui cambiamo il nostro personale punto di vista e ci apriamo alla possibilità che l’altro ci rimanda ciò che siamo, allora dalla Reazione passiamo all’Azione, ovvero agiamo su di noi e non sull’altro; così facendo, i conflitti cessano poiché non attacchiamo gli altri considerandoli i responsabili delle nostre disfatte, ma ci assumiamo la responsabilità della nostra vita e agiamo per migliorarla partendo da noi stessi.

Ariete: l’arma migliore è il distacco. Osservate tutto con distanza come se stesse accadendo a qualcun altro;

Toro: ciò che dite e fate viene amplificato, nel bene e nel male. Quindi imparate a controllarvi perché non è possibile “dire” tutto;

Gemelli: è importante andare al senso delle cose, carpirne il significato, entrare dentro, poiché ogni situazione e persona ha una sua esclusiva qualità;

Cancro: per vincere è importante anche saper perdere. A volte ciò che non riusciamo ad ottenere può trasformarsi in una grande fortuna;

Leone: considerare gli altri al proprio pari, senza mettersi in posizione di superiorità consente di migliorare le relazioni.

Vergine: spesso i pregiudizi hanno origine nelle esperienze personali vissute nel passato e che hanno creato dolore.

Bilancia: se uno seguisse ciò che realmente lo appassiona, non esisterebbe l’infelicità;

Scorpione: lasciare andare il dolore prendendosi cura di se stessi; ogni tanto ci si merita un regalo e farselo da soli significa valorizzarsi;

Sagittario: per stare bene con se stessi non è sufficiente studiare o allontanare le situazioni che non vi  piacciono. Al contrario, occorre affrontarle;

Capricorno: dipende sempre dal valore che si da alla propria vita poiché questo ritorna;

Acquario: se volete sapere come superare i vostri limiti, osservate gli altri negli aspetti che vi piacciono.

Pesci: l’unico modo per superare un ostacolo, una paura, è osservare e immaginare tutto in maniera buffa; ridere della paura permette di affrontarla con più forza.

Akash