LUNA PIENA IN SCORPIONE: LA CRISI COME OPPORTUNITA’

Ci siamo, il plenilunio in scorpione da inizio alla danza della distruzione e ristrutturazione interiore. Come ogni anno, la luna piena in scoprione emana tutta la sua potente energia rigenerante. 

Lo scorpione e l’ottava casa ad esso associata, hanno la funzione di “spartiacque” interiore, ovvero un cambio importante a livello subconscio e psichico. Quando arriviamo al momento , che sia il plenilunio scorpionico o l’ottava casa che corrisponde ai nostri 16, 44, 74 anni terreni, questi sono i momenti in cui simbolicamente si muore dentro.

Qualcuno potrebbe vivere questo periodo come una crisi, un fallimento, una sconfitta che produce un movimento verso l’interno, una chiusura al mondo e isolamento per comprendere cosa sia accaduto ed il motivo. Per altri, potrebbe voler significare la fine di una fase della propria vita: una relazione, un lavoro, un modo di vivere etc… Ognuno ha la sua condizione.

Il fallimento, la crisi sono aspetti e parti integranti della nostra vita. Senza questi, la vita non sarebbe la stessa: sono essenziali perchè producono un grande effetto di trasformazione. Compito di una crisi, qualunque essa sia e originata da qualsiasi situazione, è di farci cambiare strada. La crisi e il fallimento sono opportunità che ci si presentano per riscoprire la nostra vera potenzialità. Forse le fondamenta del nostro progetto di vita si basavano su aspetti non veri, non coerenti con il progetto che la nostra anima sta perseguendo. Allora la sconfitta, la sensazione di fallimento e la conseguente crisi hanno la funzione di modificare il nostro modo di vivere.

Da un fallimento nasce una crisi, è inevitabile. Ma se prendiamo la parola “crisi” e studiamo la sua etimologia vediamo che: “Dal lat. crisis, dal gr. krísis ‘scelta, decisione”. 

La società attuale con le sue regole di competizione interpreta il fallimento e la crisi come eventi negativi, una sconfitta e spinge ogni individuo a “sgomitare” per ottenere il successo: se hai successo sei il migliore di tutti e tutti ti rispetteranno e ameranno. Ma così non è.

Per fortuna questo plenilunio in scorpione avviene (così come i prossimi 7) nel periodo in cui urano transita in toro che cambierà questi parametri sostituendoli con altri più avanzati e consapevoli. Ma finché non abbiamo integrato in noi i nuovi parametri, questi transiti saranno altamente distruttivi. Ci distruggeranno dentro ancor prima di visualizzarli fuori. Più facciamo resistenza, più i colpi saranno duri e dolorosi. 

Questo plenilunio è il primo di una lunga serie che ci chiederà di scegliere se stare nel dolore o avanzare nella compassione e misericordia. Due valori Universali che l’uomo ha necessità di ritrovare se vuol continuare ad esistere. 

Compassione (Dal lat. cristiano compassio -onis, der. di pati ‘patire’, col pref. com-, calco sul gr. sympátheia‘comunanza di dolore’ ) Misericordia (misereor = ho pietà e cor – cordis = cuore. Insomma, avere il cuore impietosito). Valori che necessitano dell’Apertura del Cuore, un passaggio inevitabile.

I prossimi decenni, ma già fin da subito, l’umanità vivrà una profonda crisi (appunto “scelta, decisione”) e dovrà ristrutturare il suo modo di vivere, sentire e agire ritrovando il collegamento con la sua parte spirituale e realizzare il progetto animico di essere un Ponte tra la materia e lo spirito. 

Consiglio a tutti, di utilizzare questo plenilunio per lasciar andare ogni condizionamento interiore che blocca il proprio cammino Spirituale e Umano. 

Ariete: cambiare i valori della propria vita

Toro: uscire dall’isolamento emotivo

Gemelli: cambiare i parametri di vita

Cancro: manifestare la propria luce

Leone: guardarsi dentro

Vergine: accettare la realtà

Bilancia: trovare una posizione

Scorpione: comprendere se stessi

Sagittario: lasciare che accada

Capricorno: condividere 

Acquario: prendersi la responsabilità

Pesci: una nuova visione.

Akash